nessun dorma
Opera teatrale in tre atti liberamente tratta dalla Turandot di G. Puccini
 

 
Se fai il mio nome non ci sono più…chi sono?

Tratto dall’opera musicale incompiuta di Giacomo Puccini, Turandot è la storia della principessa cinese alle prese con l’amore dei suoi pretendenti a cui darà la morte se non saranno in grado di risolvere i suoi tre quesiti. Calaf, un principe decaduto, dopo momenti di intensa suspense riuscirà nell’impresa.
Una storia di morte e amore che Kinkaleri narra tra splendori di luce, colpi di scena e immaginazione, rapidissimi travestimenti tra sagome, trucchi e un gong a scandire successi e insuccessi. Ma la struttura stessa della Fiaba, il coro coincidente con la folla, sempre presente, si offre anche al gioco attivo, alla identificazione di chi assiste: gli indovinelli posti all’eroe sono anche per chi è al sicuro in platea, la conquista del premio e la sua rimessa in discussione riguardano tutti, perché non basta vincere ma si cerca l’amore. Una serie di elementi posti in campo, aperti sia dal punto di vista narrativo che nell’interazione, in uno spettacolo per bambini che si propone come invenzione, relazione, immaginazione, gioco con le parole, con la musica e la poesia. Perché in fondo Turandot è un gioco, seppur crudele.

 

Progetto e realizzazione: Kinkaleri
Con: Han-Ying Tso, Marco Mazzoni
 
Interpreti del coro in video: classi 3B e 3C Scuola Elementare G. Puccini di Prato – Leonardo Alessandro, Lorenzo Alpini, Matteo Alpini, Matteo Bennati, Cloe Berti, Erika Biagi, Davide Orlando Boza Quispie, Piero Bushishta, Chiara Guia Carboni, Catalin Cincu, Angela Esu, Giorgio Falangola, Jacopo Fondi, Caterina Fruscini, Virginia Gragnani, Gabriele Grazioso, Stefano Ilardi, Lorenzo Innocenti, Antonio Izzo, Andrea Lau, Francesca Lin, Caterina Diletta Liuzzi, Marco Elias Logli, Manuela Mancini, Gabriele Masiello, Alessia Mazzeo, Erika Militello, Ginevra Natali, Martina Neri, David Alejandro Olivera Aguilar, Bianca Petracchi, Cosimo Pini, Meriem Radi, Alessio Ribechini, Giorgia Rondelli, Marco Rosati, Stefano Schiattarella, Federica Scollato, Christian Sereni, Chiara Stinali, Giovanni Visi, Hikele Xheka

Si ringraziano per la cortese disponibilità e collaborazione le insegnanti: Tatiana Bugetti, Monica Ceccanti, Emanuela Lo Piccolo, Barbara Paccosi
speciali ringraziamenti a Luca Berni

 
MiniBrainstorming – progetto e cura: Elisa Fontana

Produzione: Kinkaleri
In collaborazione con FTS, Fondazione Toscana Spettacolo
Con il sostegno di Mibac – Dipartimento dello Spettacolo
 
Nessun Dorma è un progetto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito del progetto di iniziativa regionale “Il Teatro Sociale anno 2009”

durata 1h
INFO - Lo spettacolo è dedicato ad un pubblico di età tra i sei e dieci anni
 

estratto video: http://www.youtube.com/watch?v=eiE5ciM1R8o
 
  percorso laboratoriale:
NESSUN DORMA, progetto per l’infanzia (progetto 2009/2010) comprende oltre lo SPETTACOLO alcune proposte di LABORATORI che accompagnano il lavoro dedicati ai bambini e corsi di aggiornamento per insegnanti e operatori.
 
  :: LABORATORIO DI MOVIMENTO
  percorso dinamico per bambini
  Il laboratorio propone un percorso performativo di osservazione ed esplorazione del proprio corpo, sollecitando la consapevolezza di sé e la dinamica espressiva del gesto danzato. Attraverso semplici codici di movimento i bambini saranno coinvolti in un gioco di improvvisazione e osservazione con lo scopo di sottolineare l'importanza del movimento come espressione individuale, comunicazione con gli altri, interazione con il mondo che ci circonda.
 
  :: LABORATORIO/INCONTRO PER INSEGNANTI
  In collegamento a “Nessun Dorma” Kinkaleri propone un laboratorio/incontro con gli insegnanti in cui vengono forniti strumenti di lettura, approfondimenti e confronti sul percorso per la messa in scena dello spettacolo.
 
  :: APPRENDERE CON IL MOVIMENTO
  Laboratorio di movimento per insegnanti e operatori
in collaborazione con Lorella Rapisarda.
  Kinkaleri propone un incontro/laboratorio sul movimento e sullo sviluppo somatico dei bambini dedicato ad insegnanti e operatori. Il lavoro sarà condotto in collaborazione con Lorella Rapisarda esperta di Laban/Bartenieff, metodo che studia e percepisce il movimento come mezzo di comunicazione e interazione con l'ambiente. Attraverso la conoscenza degli elementi basilari che compongono le azioni fisiche possiamo avere più consapevolezza di come ci relazioniamo con il mondo, come ci adattiamo alle situazioni e come impariamo a gestire gli eventi; il movimento viene usato come un’esperienza di relazione e connessione con se stessi, con gli altri, con lo spazio, con ciò che ci circonda: esercizi e discussioni serviranno per approfondire la relazione tra noi e il mondo con lo scopo di sottolineare l'importanza del movimento come espressione unica e personale.
 
  :: LABORATORIO VIDEO
  Un laboratorio che coinvolge una o due classi della scuola elementare per offrirgli un’opportunità di lavoro attivo sulla messa in scena. Il percorso laboratoriale è finalizzato alla realizzazione di un video che costituirà parte dello spettacolo: i ragazzi saranno coinvolti in prima persona per interpretare in video il coro della TURANDOT. La proposta costituisce un’occasione laboratoriale da affiancare allo spettacolo per localizzare il lavoro di rappresentazione.
 
     
  << back