piattaforma aperta per lo scambio di pratiche performative

4 - 8 dicembre 2017 ore 14 -19 

spazioK > MacroLottoZero/circolo Curiel > Museo di Palazzo Pretorio > Centro per l'Arte Contemporanea L. Pecci

venerdì 8 dicembre dalle 22 > NOBODY'sBODY'sPARTY > spazioK.prato

 

 

 Piattaforma moderata e organizzata da Kinkaleri, Jacopo Jenna

 

 

 
con Annamaria Ajmone, Leone Barilli, Barbara Berti, Jacopo Buono, Mara Cassiani, Daniela Cattivelli, Massimo Conti, Matteo Coluccia, Silvia Costa, Laura Dondoli, Roberto Fassone, Stefano Giuri, Jacopo Jenna, Sara Leghissa, Lori Lako, Marco Mazzoni, Gina Monaco, Maya Oliva, Kostantinos Rizos, Paola Stella Minni, Chiara Vacirca
 
evento all'interno del progetto curatoriale Body To Be di Kinkaleri
 

Nobody's Body  (edizione nella città di Prato della piattaforma internazionale Nobody's Business) è una piattaforma di ricerca aperta ad artisti locali, nazionali e internazionali, per lo scambio di pratiche nell’ambito delle arti performative. L’ambizione del progetto è facilitare la produzione e la distribuzione dei saperi in maniera non esclusiva, ma attraverso lo scambio collettivo delle pratiche e la loro documentazione. Nobody's Business intende generare l’incontro tra artisti professionisti di diverse generazioni, al fine di praticare, scambiare, usare e sviluppare le pratiche di ciascuno, e mira a creare e far proliferare situazioni laterali, in cui avvenga uno scambio d’informazione e il loro approfondimento, a parità di condizioni e al di fuori delle economie verticali alla base di laboratori e processi di creazione. “Nobodys” è una deliberata negazione di ideologie di proprietà, imprenditoriali e individualiste, le stesse che solitamente condizionano il nostro lavoro collettivo e artistico. Nobodys cerca sostegno e visibilità fondandosi come collettivo di produzione di conoscenza ed è interessato a quelle pratiche in cui l’artista è un mezzo e non un fine, portatore di qualcosa d’altro rispetto alla sola esibizione di sé. Ogni pratica può essere condivisa per il tempo necessario e va condivisa l’origine della pratica: da dove arriva e che storia ha. Le pratiche condivise in ogni incontro sono documentate e archiviate nel sito internet di Nobod'y Business, affinché possano essere utilizzate e sviluppate da altri. La scelta di firmare l'evento come "Nobody" sottolinea la non titolarità delle idee, delle conoscenze, delle pratiche, ma non intende cancellarne la storia. La documentazione è anzi un aspetto importante del progetto, per cominciare a tracciare e accreditare la genealogia delle fonti e le influenze che esse hanno all'interno delle arti performative contemporanee. Sottolineando la necessità di un tempo e di uno spazio condiviso, Nobody’s business contempla la presenza dei partecipanti, ma supporta anche la condivisione di conoscenze degli assenti, attraverso un database online che documenta le pratiche condivise in ogni riunione: https://nobodysbusiness.wordpress.com/

La chiamata degli artisti avviene tramite invito, coordinato da un GRUPPO DI FACILITATORI che orientano il progetto in modo da favorire l’incontro di linguaggi differenti e un loro tentativo di co- municazione. Il gruppo sarà formato da 20 PARTECIPANTI italiani e stranieri con una parte consistente di artisti under35 residenti in Toscana. La diversità del gruppo è un criterio fondamentale alla base degli incontri, cercando un mix di esperienze diversificate tra arti visive, performance, arti della scena, curatori, giovani artisti under35, in cui la fruizione tra i diversi modi di lavorare e di pensare possa generare la scoperta di nuove forme e l’espansione degli orizzonti artistici di ogni partecipante. 

Nello specifico, gli incontri di Prato avverranno ogni giorno in uno SPAZIO DIFFERENTE, nell’intento di mettere in moto un attivismo esplorativo rispetto alla città ospitante. Cambiare spazio permette inoltre al progetto di non identificarsi con un luogo e costringe alle proposte ad adattarsi e orientarsi, in modo da innescare un dialogo in cui è lo spazio a suggerire determinate pratiche e scoraggiarne altre. La pubblicazione live di Nobody’s Business permette che le pratiche e le idee siano esse stesse in trasformazione o si adattino ad altre discipline, grazie al potenziale dei visitatori che guardano e che recepiscono le pratiche attraverso il loro sguardo. Infine, l’audience/pubblico che partecipa alle sessioni è una forma di sviluppo del pubblico, per cui il pubblico è invitato a seguire il processo di come il gruppo lavora, si muove e pensa insieme.

La partecipazione è libera e gratuita. Nobody's Business ha svolto sessioni settimanali di Nobody's Dance e Nobody's Indiscipline a Stoccolma, Bruxelles, Berlino, Copenaghen, Milano, Minneapolis, Santarcangelo, Oslo.

 

calendario
 
lunedì 4 h14 -19 > spazioK.Kinkaleri, via santa chiara 38/2, prato
martedì 5 h14 -19 > MacroLottoZero/circolo Curiel via f. filzi, prato
mercoledì 6 h14 - 19 > Museo di Palazzo Pretorio, piazza del comune 2, prato
giovedì 7 h14 - 19 > Museo per l’Arte Contemporanea L. Pecci, viale repubblica 277, prato
venerdì 8 dicembre ore 14 - 19 > spazioK.Kinkaleri, via s. chiara 38/2, prato
 
tutti gli incontri sono aperti al pubblico, per partecipare come osservatori scrivere a nobodysbodyprato@gmail.com 
 
parte di MLZ - Kinkaleri/Dryphoto/[chi-na], progetto di rete delle associazioni Kinkaleri, Dryphoto, [chi-na].
 
info  tel 0574 448212  - info@kinkaleri.it
 
realizzato in collaborazione con
 
Toscanaincontemporanea2017, Regione Toscana Giovani Si, Comune di Prato, Assessorato alla Cultura, .con Contemporaneo Condiviso, Centro Pecci, Prato, Palazzo Pretorio, Prato, spazioK.Kinkaleri

 

Concept Eleanor Bauer, Alice Chauchat, Ellen Soderhult

 

 

Cristian Chironi
STREET VIEW

7 Ottobre 2017 h. 17.30 – 19.00 
via delle Segherie/MacroLottoZero, Prato

 
 

[read more]

 

Nobody’sBody

4 - 8 dicembre 2017 ore 14 -19 > spazioK > MacroLottoZero/circolo Curiel > Museo di Palazzo Pretorio > Centro per l'Arte Contemporanea L. Pecci, spazioK

 
 

[read more]

 

Info & Tickets

[read more]